Raggiunto da uno dei nostri redattori, Daniele Ciravegna, Presidente di ESCP Europe ha commentato il riconoscimento ottenuto dal Financial Times come miglior master in management fuori dagli Stati Uniti.

Il risultato raggiunto è stato dato dallo sforzo congiunto dei 5 campus, Torino, Parigi, Londra, Berlino e Madrid, e dall’attenzione rivolta all’internazionalizzazione dell’offerta formativa. E’ innegabile, infatti, che lo sviluppo di relazioni internazionali qualifichi maggiormente la didattica e potenzi la capacità di attrazione dell’ateneo o business school. Alle promesse è però necessario far seguire azioni in linea con le aspettative degli studenti.

Su questo fronte la ESCP, come sottolinea Ciravegna nell’intervista, si è fortemente impegnata ottenendo riscontri positivi dai propri stessi allievi, offrendo loro la possibilità di svolgere stage qualificati in 3 differenti paesi e di studiarne l’idioma grazie a strumenti di apprendimento linguistico.

I giovani laureati chiedono e si aspettano di essere formati a un mondo del lavoro ormai globalizzato per poter competere con i rispettivi coetanei degli altri paesi dell’Unione Europea dentro e fuori i confini nazionali. Ed è in questa direzione che dovremmo orientarci tutti, enti di formazione, istituzioni ed operatori dell’orientamento.